Back
Danubian literatures

 

Italian

Claudio Magris, Danubio, 1986 (Milano, Garzanti)
"A Bratislava (Pozsony in Hungarian, Pressburg in German, Possonio in Italian, Possonium in Latin), gli Asburgo venivano a cingere la corona di Santo Stefano (of Hungary) e la giovane Maria Teresa venne a chiedere aiuto, dopo la morte del padre, l'imperatore Carlo VI, alla nobiltà ungherese, presentandosi col figlio Giuseppe, appena nato, in braccio" ... "Il maresciallo Tito ha finito per assomigliare sempre più a Francesco Giuseppe, e non certo per aver militato sotto le sue bandiere nella prima guerra mondiale, bensì per la consapevolezza o il desiderio di raccoglierne un'eredità e una leadership - sovranazionale danubiana. (…) A somiglianza di quello asburgico, il mosaico jugoslavo è oggi insieme imponente e precario, esercita un ruolo assai rilevante nella politica internazionale ed è teso ad arginare e a elidere le proprie interne spinte dissolutrici; la sua solidità è necessaria all'equilibrio europeo e la sua eventuale disgregazione sarebbe rovinosa per quest'ultimo, come quella della duplice monarchia lo è stata per il mondo di ieri". ... "la speranza di un'Europa unita e autonoma dai due blocchi, nella convinzione che le attuali contese fra russi e americani, che oggi sembrano il perno della storia universale, un giorno appariranno insensate e irresponsabili come quelle tra francesi e tedeschi di poche decenni fa" ...

Franch

Jules Verne, Le Beau Danube jaune